LE ORIGINI

Nel 1984 ZEUS è stato il precursore del Fuorisalone, organizzando, all’interno dei suoi spazi inconsueti di via Vigevano, presentazioni condivise e mostre: poteva così esprimere interamente la propria identità, non riducendola allo spazio di uno stand in Fiera, pensiero che rimane tuttora.

Agli albori, gli inviti a presentazioni e mostre avvenivano attraverso l’invio di flyer cartacei o con il passaparola: all’epoca il Fuorisalone non esisteva, e solo Cassina esponeva al di fuori della Fiera; i partner che facevano parte delle presentazioni ZEUS erano giovani designer (come ad esempio Ron Arad, Neotu, Disform e Quartett), a cui veniva dato spazio per emergere e crescere, spesso con iniziative e mostre provocatorie.

IL FUORISALONE DIVENTA REALTA’

È in occasione del Salone del Mobile 1984 che ZEUS organizza la prima festa, dove venne presentata la collezione dei prodotti archetipo: TAVOLO – SEDIA – POLTRONCINA – SGABELLO – SAVONAROLA.

Questa – una festa straordinaria, successivamente chiamata ALL NIGHT LONG PARTY, con musica e buffet grandiosi dove tutta la città partecipava all’evento, e il quartiere veniva riorganizzato nella viabilità – e le successive memorabili feste, sono state per ZEUS momenti di apertura e scambio; le presentazioni come gruppo allargato, in occasione del Salone, ebbero un forte impatto nei confronti dei media.

Nel 1988 c’è stata l’intuizione di chiedere lo spazio dismesso all’Ansaldo, che viene ottenuto a titolo gratuito, dove allestire la consueta presentazione annuale: tra le locomotive inutilizzate, viene organizzata una mostra e una tavola rotonda in cui si è discusso sul design contemporaneo; si può dire che Zona Tortona diventò da quel momento uno spazio per il design.

L’ultima grande festa è quella organizzata nel 1995 insieme alla rivista francese Intramuros, nell’attuale show-room ZEUS, il garage Blu di Corso San Gottardo. Presenti designer giovani e affermati, ma soprattutto uno dei dj più in voga del momento, Dj Oz, attirando un gran numero di persone: la ressa però rompe i vetri dello show-room, decretando così la fine della serata e delle grandi feste che avevano caratterizzato quel decennio.

OGGI: IL GARAGE AZZURRO DI ZEUS

I tempi sono cambiati, ma rimane sempre la convinzione che il miglior modo per esprimere la filosofia di ZEUS, durante la Design Week, sia quella di esporre i prodotti all’interno del Garage Blu, lo show-room di 1000 mq a due passi dai Navigli; insieme ai partner coespositori (Dix Heures Dix, Neo’, Covo e Hands On Design), si crea il DESIGN ENSEMBLE per presentare le novità del momento, per convogliare clienti, visitatori e amici che possono apprezzare un modo di concepire il design poco lontano da quanto già c’era nel lontano 1984.

Scroll Up